Disturbo post traumatico da stress

ico trauma

Quando si parla di PTSD?

Viene fatta diagnosi di PTSD quando il paziente è stato esposto a uno o più eventi traumatici, tra cui catastrofi naturali, incidenti stradali, guerra, volenza sessuale o fisica, attacchi terroristici e simili.

L’evento traumatico può essere vissuto direttamente, quindi come vittima, o può essere passivamente subito come osservatore esterno, o ancora può riguardare la notizia di una grave disgrazia accaduta a famigliari e amici stretti.

 

Quali sono i sintomi?

  1. Ricordi involontari e ricorrenti dell’accaduto; incubi o, con una valenza meno terrorizzante, brutti sogni, il cui contenuto riguarda l’evento traumatico; flashback e sintomi dissociativi che prevedono il rivivere l’accaduto nel presente con lo stresso disagio psicofisico del passato.
  2. Evitamento di tutte le situazioni e stimoli collegati al trauma, compreso lo sforzo di evitare pensieri e sensazioni associate all’evento o conversazioni sulla tematica.
  3. Incapacità di ricordare una parte dell’accaduto; senso irrazionale di colpa riferito a stessi o ad altri; pensieri negativi circa aspetti importanti della vita, come la fiducia verso il mondo esterno o verso la propria capacità di giudizio; stato d’animo negativo, come orrore, vergogna, rabbia; perdita di interesse verso attività prima considerate piacevoli e stimolanti; sensazione di distacco emotivo; mancanza di emozioni positive e di trasposto affettivo, sentimentale e sessuale.
  4. Aumento dell’attivazione psicofisica: irascibilità, insonnia, comportamenti aggressivi e collerici, risposte di allarme esagerate rispetto agli stimoli, difficoltà di concentrazione, comportamento autodistruttivo e imprudente, come guidare ad alta velocità in macchina, bere alcol o assumere droghe.

Tendenzialmente tali sintomi hanno inizio durante i primi tre mesi dopo il trauma, ma è possibile un esordio tardivo anche di anni rispetto all’evento. In entrambi i casi, è importante intervenire tempestivamente per evitare il cronicizzarsi di situazioni sintomatologiche che influiscono pesantemente sulla qualità della vita e che possono portare a pesanti disturbi d’ansia e depressivi.

Come si tratta il PTSD?

Psicoterapia: la tecnica d’elezione è l’EMDR.

Trauma

Donatella Bielli

Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

Via Pasteur 2, 27029 Vigevano
Appuntamenti al 328 4266235

© 2019, Donatella Bielli Psicologa - PI: 13395030151 - Numero iscrizione Ordine Psicologi della Lombardia 4441 - pec: donatella.bielli.243@psypec.it
PRIVACY

Cerca